Al Gatto Verde di Massimo Bottura: intervista a Jessica Rosval

Cari Zillers,

il podcast di oggi NON SARÀ dedicato a LUI. All’istituzione italiana della cucina mondiale, all’orgoglio nazionale che porta il nome di Massimo Bottura. No, anche se di lui un po’ si parlerà. Questo podcast è invece dedicato alla chef de Al Gatto Verde, ristorante della Bottura family appena nato all’interno di Casa Maria Luigia: Miss Jessica Rosval.

Casa Maria Luigia è una bella villa nelle campagne modenesi: 2 ristoranti, 11 camere (in allargamento) e Acetaia. È senza dubbio la nuova frontiera del lusso dove Massimo e sua moglie, Lara Gilmore, condividono generosamente le loro passioni: opere d’arte di grande valore sulle pareti di ogni stanza (spesso contemporanee o pop-art); la sala musica con una vasta parte della collezione dei vinili di Massimo e un impianto a bobina pazzesco; il playground con il parco Fast car e Moto, e molto altro. 

In questi ambienti l’ospite e libero di girare, guardare, ascoltare, persino servirsi da solo nella cucina in comune, una vera cucina di casa con frigo pieno e cibo in dispensa. In questo contesto, Massimo, Lara e Jessica hanno aperto un bistrot molto particolare, Al gatto verde, appunto.

Un luogo libero, ricco di fantasia e creatività ma estremamente tecnico, con tutti i crismi di una squadra che ha lavorato per anni al top dell’universo gastronomico conosciuto. E continua a farlo. Ma di questo scriverò presto su Cook_inc. Oggi si ascolta. 

Nascosta tra una Ferrari e un paio di Ducati sono riuscita ad intervistare Jessica. Mi ha raccontato del ristorante, della sua vita, della condizione delle donne in cucina e dei suoi sogni per il futuro. 

Buon ascolto, zillers. 

Al Gatto Verde
Stradello Bonaghino, 56
Modena

Condividi con gusto

Una risposta

  1. It is appropriate time to make some plans for the future and it’s time to be happy. I’ve read this post and if I may I desire to recommend you some fascinating issues or suggestions. Perhaps you could write subsequent articles regarding this article. I desire to learn more issues about it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *